Un tema molto frequentato nelle canzoni, seppure con sfumature differenti, è quello del rapporto fra genitori e figli.
Come nell’articolo precedente, anche qui siete tutti invitati a integrare nei commenti le inevitabili mancanze di questa lista, che contiene molte cose ma tante altre ne lascia fuori.
Una sola premessa: lo so che tutti vi aspettate di trovare in cima alla playlist Father and Son di Cat Stevens. È vero, è bella, è indimenticabile e tutto quanto, ma proprio perché ce la aspettiamo tutti, lasciate che la diamo per acquisita e ascoltiamo le altre.
(Anche stavolta, alla fine del post, trovate il link per ascoltare la playlist su Spotify. Va bene, compresa Father and Son).

1. Stevie Wonder: Isn’t She Lovely?

“Non è una bellezza?”
Stevie Wonder canta la meraviglia della nascita della sua bambina Aisha.

2. George Thorogood: Get a Haircut

“Tagliati i capelli e trovati un lavoro vero!” 
L’eterno scontro fra generazioni, soprattutto quando per quella più giovane esiste soltanto la musica.

3. Bruce Springsteen: Independence Day

Il giorno che un figlio trova le parole per parlare col padre: “Papà vai a letto ora, si sta facendo tardi. Niente che possiamo dire cambierà niente adesso.”
C’è stato un tempo che nei concerti Bruce introduceva questa canzone ammonendo: “Non aspettate tutto il tempo che ho aspettato io…”.

4. Loudon Wainwright: Rufus is a Tit Man

Un padre guarda il figlio bramare la tetta della madre come Marco Polo le spezie e la seta. Assiste alla sua soddisfazione e gli dichiara la sua invidia!
Poi dice Edipo…
Nota a margine: il piccolo e vorace Rufus diventerà un collega del papà (ma ora basta parlare di psicoanalisi!).

5. Ivan Graziani: Scappo di casa

E siccome a volte c’è ben poco da ridere, questa è la storia di una dipendenza fra madre e figlio che sconfina decisamente in una forma di follia. Ivan Graziani era uno che sapeva cantare quest’umanità estrema.

6. Paul Simon: Father and Daughter

“Credo nella luce che brilla su di te, brillerà su di te per sempre…”
Il vecchio Paul Simon trova sempre le parole giuste.

7. Tim Buckley: Dream Letter

“Oh, è un soldato o è un sognatore? È l’ometto della mamma? Ti aiuta quando può? O chiede di me?”
Una storia tormentata e dura, e chi sa un po’ di come andò fra Tim e Jeff capirà.

8. Crosby Stills Nash & Young: Teach Your Children  

Non genitori e figli in senso stretto, ma il rapporto fra due generazioni: dove l’insegnamento più importante che una può dare all’altra è il rifiuto della follia della guerra. Ecco la canzone nel video recente voluto da Graham Nash.

9. Francesco Guccini: E un giorno

Un padre che guarda la figlia che guarda il padre.
“E tuo padre ti sembra più vecchio e ogni giorno si fa più lontano, non racconta più favole e ormai non ti prende per mano…”

10. John Lennon: Mother

Il titolo è Madre, ma la canzone si rivolge ad entrambi i genitori. Cresciuto da una zia (con cui non se la passava per niente bene) dopo la separazione dei genitori, Lennon perse la madre in un incidente mentre suo padre era costantemente imbarcato su qualche nave. “Mama, don’t go, daddy, come home…”

La playlist (più Cat Stevens, d’accordo…)

https://i0.wp.com/www.radiotarantula.net/wp-content/uploads/2018/11/simpsons.jpg?fit=640%2C428https://i0.wp.com/www.radiotarantula.net/wp-content/uploads/2018/11/simpsons.jpg?resize=150%2C150massimo giulianiLe liste del RagnoBruce Springsteen,CSN&Y,Francesco Guccini,George Thorogood,Ivan Graziani,John Lennon,Loudon Wainwright,Paul Simon,Stevie Wonder,Tim BuckleyUn tema molto frequentato nelle canzoni, seppure con sfumature differenti, è quello del rapporto fra genitori e figli.Come nell'articolo precedente, anche qui siete tutti invitati a integrare nei commenti le inevitabili mancanze di questa lista, che contiene molte cose ma tante altre ne lascia fuori.Una sola premessa: lo so...Canzoni, chitarre e tutto quanto.